L´azione per licenziamento ingiusto

Forniamo consulenza in questo ambito:

  • Quali sono gli obiettivi di azione per licenziamento ingiusto?
  • Quali sono i termini per l´azione per il licenziamento
  • Il dipendente ha diritto a un trattamento di fine rapporto per l´azione per il  licenziamento?/strong>

L’azione per licenziamento ingiusto è l’unico mezzo che il dipendente ha a disposizione per difendersi in caso di licenziamento da parte del datore di lavoro. Se il datore di lavoro ha notificato il licenziamento, il dipendente deve presentare un´azione contro il licenziamento entro tre settimane al fine di far valere l´inefficacia dei motivi del licenziamento.

Quali sono gli obiettivi di azione per licenziamento ingiusto?

La presentazione di un´azione contro il licenziamento è l’unico modo che il dipendente ha a disposizione per far sì che il tribunale determini l´inefficacia di un licenziamento. Ciò consente al dipendente di essere nuovamente assunto dal datore di lavoro. Se non sussiste alcun motivo per il licenziamento, la risoluzione è inefficace. Il dipendente deve far valere ciò dinanzi al tribunale del lavoro con l´azione per il licenziamento. Se il dipendente non presenta un´azione per il licenziamento, il licenziamento è considerato efficace. Quindi il dipendente non può più rivendicare motivi di inefficacia.

Se il tribunale del lavoro approva l´azione per il licenziamento, determinerà che il licenziamento non ha effettivamente posto fine al rapporto di lavoro. Di conseguenza, il dipendente non perde il suo diritto del pagamento dello stipendio.

Quali sono i termini per l´azione per il licenziamento?

Il dipendente deve presentare l´azione per il licenziamento entro tre settimane dalla sua venuta a conoscenza. Il dipendente entra a conoscenza della risoluzione non appena gli è stata consegnata la lettera con la risoluzione o la lettera di risoluzione è stata inserita nella cassetta postale. Il datore di lavoro deve essere in grado di provare dinanzi al tribunale del lavoro il momento nel quale il dipendente è entrato a conoscenza licenziamento. Se il dipendente non rispetta colpevolmente il termine per presentare l´azione, il rapporto di lavoro si considera concluso in modo efficace. Una successiva ammissione della causa per il licenziamento è possibile solo in casi eccezionali.

Il dipendente ha diritto a un trattamento di fine rapporto per l´azione per il  licenziamento?

A livello giuridico, non esiste per forza un diritto ad un trattamento di fine rapporto se il dipendente presenta un’azione per licenziamento. Esiste solo una richiesta di indennità di licenziamento nel caso in cui un licenziamento per esigenze aziendali sia efficace e sia confermato dal tribunale del lavoro. Un trattamento di fine rapporto può anche essere concluso attraverso un patteggiamento dinanzi al tribunale del lavoro. In questo confronto, il dipendente e il datore di lavoro concordano che il rapporto di lavoro verrà interrotto e il dipendente riceverà un indennizzo per la perdita del proprio posto di lavoro.

Il nostro studio legale vi rappresenta dinanzi al tribunale del lavoro in una causa per licenziamento e studia per voi la soluzione ideale.

Prenoti un appuntamento ora

Ci contatti ora


    Contattot:Wittelsbacherstraße 18 | 10707 Berlin 030 407 417 31info@bildt-law.de