Successione aziendale

La successione aziendale e commerciale ha per il venditore o l’acquirente importanti implicazioni fiscali.

È importante prendere decisioni già in anticipo in merito alla successione. La successione aziendale incide sull’imposta di successione e sul reddito del venditore. Le norme sulla successione incidono sulle persone aventi diritto all’eredità e sulla famiglia. Pertanto, devono essere rispettate anche le peculiarità del diritto sul patrimonio e sulla famiglia e devono essere stabilite norme giuridicamente sicure. Infine, dovrebbe anche essere garantita l´esistenza dell´impresa.

Grazie alle intercompetenze del nostro studio legale in materia di consulenza legale e consulenza fiscale, siamo in grado di poter decidere in modo legalmente sicuro ed efficiente in materia di successione. Nel fare ciò, è opportuno tener presente sia il punto di vista fiscale delle generazioni più anziane, sia quello delle generazioni più giovani, che rilevano l´azienda.

Quali tasse paga il venditore di un’azienda?

Chiunque venda la propria azienda deve pagare la cosiddetta plusvalenza dell’impresa commerciale. L’utile viene tassato ai sensi dell’articolo 16 della Legge tedesca sull’imposta sul reddito. Questa plusvalenza include:

  • l’intera azienda commerciale o una parte dell´azienda
  • la quota totale di un socio che deve essere considerato un consociato della società
  • l’intera quota di un socio personalmente responsabile di una società in accomandita per azioni

Può essere richiesta una detrazione fiscale riguardo all’imposta sul reddito. Se il contribuente ha raggiunto i 55 anni di età o è permanentemente incapace di lavorare, secondo la definizione del diritto sociale, la plusvalenza su richiesta viene utilizzata ai fini dell’imposta sul reddito solo se supera i 45.000 €. La plusvalenza è la differenza tra i ricavi della vendita dell’azienda ed i costi per la vendita.

Quali tasse paga l’erede?

L’erede paga l’imposta sulle successioni in base al valore dell’azienda. Esistono anche detrazioni per l’imposta sulle successioni. Da un lato, sono previste detrazioni per i figli ed il coniuge del testatore. Dall´altro, esiste una detrazione per il patrimonio aziendale e le partecipazioni a società di capitali in cui il testatore detiene una quota superiore al 25%.

Attraverso una mirata preparazione possono essere ottimizzate sia l’imposta sul reddito del venditore sia anche l’imposta sulle successioni, grazie ad una pianificazione ottimale che consenta di ridurre o addirittura di eliminare completamente le imposte.

Prenoti un appuntamento ora

Ci contatti ora


    Contattot:Wittelsbacherstraße 18 | 10707 Berlin 030 407 417 31info@bildt-law.de